Archivio mensile:dicembre 2009

Circolo Letture Corsare alla Befana!!

Standard

Le iniziative del Circolo "Letture Corsare" continuano con il nuovo anno con una gustosa proposta culturale per il giorno dell’Epifania il 6 gennaio quando alla Trattoria della Posta verrà presentato a metà pomeriggio il libro "Turin Tales" con degustazione di cioccolata e dolci!

Ecco l’invito per la manifestazione (grazie Dario De Vecchis…)

Nel giorno dell’Epifania, il 6 gennaio,  che cosa c’è di più ghiotto di un assaggio di cioccolata e un buon sorso di caffè magari in un ambiente accogliente, famigliare e storico come la Trattoria della Posta di Borgaro in via Diaz  a due passi dalla stazione. Potrebbe essere l’attacco di una inserzione pubblicitaria invece è una proposta culturale organizzata dal Circolo “Letture Corsare” e Parole e Musica onlus al quale hanno aderito la sezione soci Coop di Borgaro e la Cooperativa Operaia e Agricola, il più antico sodalizio borgarese. Proposta culturale gustosa che avrà al centro la presentazione del libro di racconti “Turin Tales”  raccolti da Gianluca Polastri e Cristina Tessore. Il libro ha come soggetto i Caffè di Torino. Luoghi dell’anima  per i piemontesi e non solo dove non solo si beve la classica tazzina ma ci si stacca dalla realtà quotidiana per una gustosa pausa dello spirito. Uno spirito che gli organizzatori dell’incontro culturale vogliono proporre insieme ai giovani titolari della trattoria per sperimentare una iniziativa diversa e far riprovare quel gustoso momento delle giornate di festa quando si entrava nei caffè e nelle pasticcerie cariche di leccornie e intrise di dolci odori dove le signore sorseggiavano  the, i signori fumavano o leggevano il giornale e i ragazzi gustavano con piacere cioccolato, pasticcini e gelati. All’incontro che inizierà alle ore 17 saranno presenti i curati del libro che leggeranno brani dei racconti e si offriranno ai presenti alcune ghiotti prodotti e dolci a base di cioccolato. Un invito quindi da accogliere per terminare nel giorno della Befana le lunghe vacanze di Natale.
CIRCOLO LETTURE CORSARE… Insieme siamo una forza!!!
letture corsare def
Annunci

NUOVO EVENTO CIRCOLO LETTURE CORSARE 17 DICEMBRE

Standard

Ecco un nuovo evento per il Circolo Letture Corsare il 17 dicembre 2009. Quinto evento di una serie brillante per concludere il 2009 e spianare la strada per un 2010 ancor più ricco di  eventi, letture e scrittori.

La sede come di consueto in Via Diaz 15 ore 21.

Protagonista della serata il libro "Storie Cattive" di Marco Cattarulla che verrà presentato da Andrea Borla , uno degli "scrittori corsari" che hanno fondato nel giugno scorso questo sodalizio culturale molto attivo nella realtà borgarese. Questa volta il libro che viene proposto è una sorta di sfida prima di tutto dettata dalla volontà di proporre autori giovani, emergenti e che vivono nella realtà territoriale del Canavese. Marco Cattarulla è alla sua prima esperienza editoriale. Il titolo del libro è "Storie Cattive", una raccolta di racconti noir pubblicata dall’Edizioni Il Filo nella collana "Vertigo. Nuove voci". Sono racconti che registrano un dato comune quello di essere un prodotto letterario ancora da plasmare ma con buone intuizioni. Intuizioni sia nella trama, sia per la rappresentazione degli ambienti che descrivono la vicenda. "Le Storie Cattive" sono quattro racconti noir ma forse più che la cattiveria vi emerge l’ambiguità, il mistero una via di mezzo quindi che può far traghettare questi racconti verso il fantasy. Un appuntamento culturale da prendere in considerazione che sarà contornato da una serie di letture di alcuni passi dei racconti.

Corsari on press @ Racconti Corsari 2009

Standard

Molto si è parlato sulla stampa locale delle "avventure" dei nostri "corsari" impegnati con la premiazione, riuscitissima, del Concorso Letterario Racconti Corsari 2009.

Per curiosare sul link del concorso: http://www.racconticorsari.it/Vincitori%20Edizione%202009.htm

e poi ancora sul Risveglio:

RaccontiCorsariilRisveglio26novembre2009

e poi ancora le foto dei corsari con il presidente di Giuria Gianluca Favetto:

RaccontiCorsari2009GiuriaQualitàFavettoDeVecchis

e con i vincitori del concorso:

raccontcorsari2009vincitorigiuriaqualità

Bravi corsari!

I corsari alla premiazione Racconti Corsari 2009

Standard

Uscito sull’Eco di Torino un articolo che parla del nostro Circolo Letture Corsare in maniera indiretta. Protagonisti questa volta i nostri "corsari" nel corso della premiazione del Concorso Letterario "Racconti Corsari 2009".

Link dell’articolo: http://www.ecoditorino.org/racconti-corsari-2009-la-premiazione-del-concorso-letterario.htm

Nell’articolo si legge:

Racconti Corsari 2009, la premiazione del concorso letterario

<!– –>

Racconti Corsari 2009 - Premiazione

Caselle Torinese – Si è svolta, sabato scorso, la premiazione della quinta edizione del Premio letterario nazionale “Racconto Corsari”. Come era preannunciato, dal titolo del libro contenente i quattro racconti vincitori, hanno vinto le passioni; se ne sono accorti tutti, dagli organizzatori, ai premiati e ai membri della giuria. L’arguta “leggerezza”, con la quale si sono affrontati i temi forti emersi dal confronto sui testi, e i momenti personali, particolarmente emozionanti, hanno contraddistinto la serata.
Lo si è compreso subito con Luigi Spiota, vincitore della sezione Piemonte, che ha mostrato il poncho del nonno emigrato in Argentina, protagonista del bel racconto “Tumas”; un poncho antico di 110 anni, con le sue iniziali, ne ha narrato la storia con parole calde e piene di nostalgia.

La parola chiave di questa edizione, come ha ben rimarcato il presidente della giuria -lo scrittore Gian Luca Favetto-, è stata l“amicizia”, una costante all’interno del dibattito.
Ne è un esempio il racconto vincitore per lo sport, “Formiche Rosse”, nel quale l’autore Teodoro Lorenzo ha confessato di aver descritto il personaggio principale ricordando un grande amico, Paolo, scomparso trent’anni fa e che ha lasciato una traccia indelebile nella sua vita.

Sara Gregori, la giovane sedicenne vincitrice della sezione giovani con “Voglia di Luna”, amante della poesia di Prevet, ad una domanda di Favetto (quale era stato il suo approccio alla scrittura) ha risposto dicendo che la sua passione è nata grazie ad un amico che l’ha invogliata a scrivere.

Scrittura come segno di riscatto ma anche di comunanza come ha ricordato Franco Massimo Maso, vincitore della sezione tema libero adulti con il racconto “Il Mancino”: il ricordo della sua professoressa di italiano del liceo, che aveva abituato alla scrittura, lui e i suoi compagni di classe, componendo lettere.

Alla fine della serata si è giunti ad una piacevole conclusione: iniziative come questa, Racconti Corsari, sono piccole-grandi risposte al bisogno di cultura e alle quali si deve dare fiato -come hanno sottolineato tutti gli ospiti chiamati ad intervenire da Stefano Tallia (giornalista Rai), Ferruccio Valsano (vicepresidente Uisp territoriale), Elena Miglietti (Coop), Gioacchino Maida (NovaCoop) a Massimiliano Bertini (assessore di Caselle).

Conclusa questa edizione già si pensa alla prossima con nuovi dettagli e integrazioni, come hanno ricordato i componenti della giuria di qualità, gli scrittori Borla, De Vecchi, Babbini e Bechis; una edizione che sicuramente libererà altre gustose passioni.

(Dario De Vecchis)

I corsari del Circolo sull'Eco di Torino

Standard

I corsari del nostro circolo "Letture Corsare" sono state intervistati per "L’Eco di Torino" in occasione della premiazione del "cugino" concorso Racconti Corsari di cui il circolo è figlio.

il link dell’articolo è

http://www.ecoditorino.org/racconti-corsari-2009-le-premiazioni-sabato-28-novembre-a-caselle-torinese.htm

Nell’articolo si legge:

La giuria di qualità del Premio letterario nazionale “Racconti Corsari” ha scelto i vincitori dell’edizione 2009 -giunta al traguardo del primo lustro di attività- che verranno premiati nella sala consiliare del comune di Caselle.
I giurati Robertino Bechis, Andrea Borla, Doriana De Vecchi e Guerrino Babbini, scrittori che vivono e/o svolgono le loro attività a Borgaro, hanno emesso il verdetto finale.

Quattro le sezioni nelle quali si divide il premio:

  • per la sezione dei racconti a tema libero over 18 vincitore è stato Massimo Maso con il racconto “Il Mancino” che ha bissato la vittoria dello scorso anno;
  • per i racconti a tema libero under 18 è risultata vincitrice la sedicenne Sara Gregori con “Voglia di Luna”;
  • per la sezione dei racconti dedicati allo Sport ha vinto con il racconto “Formiche RosseLorenzo Teodoro;
  • per la sezione dedicata al Piemonte vincitore è Luigi Spiota con “Tumas”.

Per la giuria, affiancata nelle scelte da quella dei lettori, i racconti vincitori sono stati la riprova che scrivere è azione quanto mai preziosa di questi tempi ed è uno degli atti più naturali per liberare le emozioni. Naturale, quindi, intitolare l’edizione di quest’anno “Le Lettere liberano le Passioni”, che è anche il medesimo titolo utilizzato per il libro-raccolta di tutti i racconti premiati.
Passione, dunque, ma non solo. In alcuni scrittori vincitori è scattata una molla, il mettere in campo alcune esperienze di vita realmente accadute. Teodoro Lorenzo ha rimarcato, con il suo racconto di sport, che la nostra vita è come una gara, che induce inevitabilmente alla passione. Luigi Spiota ha esaltato le passioni di uomini e donne del Piemonte con una prosa che ha posto in primo piano i richiami all’umanità, alla solidarietà e alle tradizioni di questa terra di confine. Maso Massimo ha voluto esaltare il mondo visto al contrario dei mancini, che non è poi male, ed è guidato anch’esso da passioni, da voglia di riscatto ma anche dalla necessità di arrivare alla soluzione dei problemi, che si pongono davanti con intuizione e senso di giustizia. Sara Gregori ha lanciato segnali ben chiari sul mondo dei giovani e sulle loro passioni e sentimenti.

Abbiamo chiesto agli scrittori locali di rilasciarci alcune impressioni su questa esperienza da giurati.

Iniziamo da Doriana De VecchiRacconti corsari è stata una sfida che ho accettato con molto piacere perchè mi ha permesso di vedere per la prima volta il mondo dei concorsi letterari dall’altro fronte della barricata. Far parte di una giuria ti impone di metterti in gioco alla stregua di chi ha scritto le proprie emozioni travestendole nei personaggi dei racconti proposti: la selezione è stata il frutto di un accurato mix di empatia tra scrittore e lettore e di oggettiva capacità letteraria facilmente riconoscibile nella qualità dei racconti che ci sono pervenuti. Un’esperienza che decisamente sento di voler ripetere ringraziando dapprima tutti gli scrittori che vorranno nuovamente condividere con i giurati i propri scritti e in secondo luogo, ma non per importanza, tutti coloro che hanno reso possibile questa manifestazione. Buona scrittura”.

Passiamo ad Andrea BorlaL’esperienza è stata molto positiva. Da un lato ho trovato molto attiva e ben rodata la struttura organizzativa del concorso, un valore aggiunto che ha facilitato enormemente il compito di noi giurati. Sono anche molto soddisfatto della qualità dei racconti, in particolare, quelli della sezione riservata ai giovani, che hanno mostrato ottime capacità e una buona dose di inventiva”.

Robertino Bechis altro giudice ricorda “Ho vissuto ‘Racconti Corsari’ come un’esperienza straordinaria. Abituato a partecipare ai Concorsi Letterari da competitore, il catarsi al ruolo di giudice è stato difficile, quasi impossibile. Sicuramente sfidante. Mentre leggevo le opere che avevano già subito una prima selezione continuavo ad immaginare la mano dietro la parola scritta, le sue speranze, le aspirazioni, le sue ambizioni. E vedevo me stesso trasposto dietro quel foglio astratto, vedevo l’autore in tutta la sua fragile umanità. Lo scrittore non chiede altro che dare luce e visibilità a parole e sentimenti riposti nel buio del cassetto della sua scrivania. Come recita l’incipit di una poesia della compianta Alda Merini: " Non voglio denaro…" Racconti Corsari tira fuori un po’ di luce dal buio dei cassetti”.

Ricordiamo che tutti i vincitori verranno premiati dallo scrittore e giornalista Gian Luca Favetto e dal giornalista RAI Stefano Tallia.

Racconti Corsari edizione 2009
Premiazione

Quando?

  • sabato 28 novembre
    a partire dalle ore 10.30

Dove?

  • Sala consiliare del comune di Caselle

(Dario De Vecchis)

Circolo Letture Corsare @ Risveglio 26 /11 /09

Standard

Ecco a voi un nuovo articolo del Risveglio che parla del nostro Circolo Letture Corsare:

CircoloLettureCorsareserataComettoilRisveglio26nov2009

Nell’articolo si legge:

Presentata giovedì 19 la raccolta dello scrittore torinese – Maurizio Cometto e il rilancio del racconto – "L’incrinarsi di una persistenza" protagonista della rassegna letteraria del Circolo Berlinguer.

Borgaro – Il racconto è una forma di scrittura ormai superata, oppure anche oggi ha una sua importanza, una residua valenza di fascinazione? è iniziata con questa interessante discussione la serata di presentazione del volume "L’Incrinarsi di una persistenza" di Maurizio Cometto. L’evento letterario, manco a dirlo, è stato organizzato dal Circolo "Letture Corsare", giovedì 19 novembre, nella storica sede di Via Diaz. Moderatore dell’incontro un altro scrittore "nostrano" di comprovato valore, Andrea Borla. "Certo che il racconto ha ancora oggi una sua prospicua valenza – ha spiegato l’autore nel presentare la sua ultima fatica letteraria, una raccolta di racconti appunto – non solo, anche se forse può non sembrare così, è un genere letterario difficilissimo. C’è poco spazio per definire personaggi, situazioni, luoghi. E soprattutto, bisogna saper colpire il lettore in poche pagine. Non si hanno le possibilità che da’ un romanzo di definire caratteri e storie". Un veicolo espressivo, quello del racconto, in cui Massimo Cometto si è però ritagliato uno spazio di prima grandezza, pur senza disdegnare il romanzo, cui ha riservato in altre situazioni letterarie della sua carriera, altrettanta attenzione e passione. Poi, lo scrittore, si è soffermato sul particolare genere di cui è stato spesso interprete per certi versi antesignano, quello fantasy. "un genere non genere" che da’ ampie possibilità espressive, quello del fantastico, ma che spesso nel nostro paese non ha avuto la considerazione che meritava. Ma Cometto ha saputo farsi valere. La raccolta di racconti, già stampata da tempo addietro, è stata riproposta in una versione aggiornata e arricchita. Una produzione che ha suscitato critiche positive e consensi, e che altrettanti ne susciterà con i prossimi libri.

Premiazione Racconti Corsari 2009

Standard

Approfittiamo di questo spazio dedicato al Circolo Letture Corsare perchè suo padre, Concorso Letterario Racconti Corsari 2009, sarà il protagonista il 28 novembre 2009 per la premiazione degli scrittori vincitori.

Appuntamento alle 10.30 presso la Sala Consiliare di Caselle – Piazza Boschiassi – portici di Palazzo Mosca.

OSPITE E PRESIDENTE DI GIURIA: FAVETTO.

Si avvicenderanno sul palco per interventi e premiazioni Rinaldi (Uisp), Tallia, Miglietti (Coop, Lavoratori Alba), Turigliatto, assessore del comune Bertini, Bertuglia (Parole e Musica).

La giuria di qualità, su cui si fonda il nostro Circolo Letture Corsare e composta da Andrea Borla, Robertino Bechis, Babbini e Doriana De Vecchi darà un riscontro ai presenti sulla qualità dei racconti vincitori.

Conduce la premiazione, con la sua immancabile verve, Dario De Vecchis.