Archivio mensile:novembre 2010

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ ECO DI TORINO per presentazione libro "Pater Noster" AA.VV.

Standard

Ricca la rassegna stampa per la presentazione del libro "Pater Noster" AA.VV curato da Andrea Borla che verrà presentato nella sede del Circolo Letture Corsare Giovedì 02/12/10 a partire dalle ore 21.
Questa è la volta dell'Eco di Torino.

cacciolati eco di torinoLink diretto all'articolo: http://www.ecoditorino.org/presentazione-del-libro-pater-noster-borgaro-torinese-2-dicembre.htm

Nell'articolo si legge:

Presentazione del libro noir ''Pater Noster'', Borgaro Torinese (2 dicembre)

<!– –>

30 / 11 / 2010 – Appuntamento da non perdere quello fissato per giovedì presso la sede di Parole e Musica onlus, a Borgaro Torinese: presentazione del libro “Pater Noster”, una raccolta di storie noir, edito dalla casa editrice toscana EDF. Il progetto, al quale sono stati chiamati a collaborare gli scrittori, ha come sfondo un gioco, la ricerca della verità, tra un detenuto che scrive racconti e si paragona “a Zeno Corsini, uno che scrive per il proprio psicanalista” e il sacerdote cappellano del carcere che invita l’uomo, in modo insolito, ad un incontro nella cappella della prigione. Qui viene proposto questo gioco, con i dodici versi che scandiscono il “ritmo” del Padre Nostro. Padre Nostro che sei nei cieli… sono “come rintocchi di campana -ricorda il coordinatore del progetto dell’antologia, lo scrittore Andrea Borla- che accompagna l’ultimo viaggio di altrettante vittime”. Ogni verso ispira un capitolo dell’antologia, e ci conduce dal Padre Nostro fino al conclusivo Amen. Un libro che coglie diversi aspetti, dal noir al fantastico, dal thriller all’intimista. Racconti che fanno emergere “attraverso un velo di sangue e sopraffazione, i protagonisti che mostrano un volto dai tratti sempre e comunque umani -come ricorda ancora Borla-. In essi riconosceremo cosa siamo o cosa potremmo essere; una vittima o un carnefice. Solo alla fine comprenderemo che appartenere all’una o all’altra categoria non dipende quasi mai dalla nostra volontà”.

Tra gli ospiti della serata, oltre ad Andrea Borla, alcuni scrittori che con i loro racconti hanno contribuito al progetto: Alessandro Del Gaudio, Maurizio Cometto e Matteo Gambero.

(Dario De Vecchis)

Dove?
via Diaz 15, Borgaro Torinese

Quando?
giovedì 2 dicembre, ore 21

Costo?
ingresso libero

<!– –>

Annunci

CIRCOLO LETTURE CORSARE: VOLANTINO PRESENTAZIONE "PATER NOSTER" AA.VV a cura di A. Borla

Standard

Nuovo appuntamento per il Circolo Letture Corsare che vede il coinvolgimento di diversi scrittori locali, tra cui A. Borla, M. Cometto, M.Gambaro, A. Del Gaudio che presenteranno il libro di AA.VV. dal titolo "Pater Noster".

L'appuntamento è per giovedì 2 dicembre ore 21 presso la sede del circolo in Via Diaz 15 – Borgaro

Ecco il volantino dell'evento.

pater noster

Nel Volantino si legge:
Pater noster,
qui es in caelis,
sanctificetur nomen tuum…
 
Dodici versi scandiscono il ritmo del Padre Nostro, come rintocchi di una campana che accompagna l’ultimo viaggio di altrettante vittime.
 
Ogni verso della preghiera ispira un capitolo dell’antologia, e ci conduce da Padre Nostro fino al conclusivo Amen, passando attraverso omicidi, ricordi, ossessioni e follie.
 
I dodici racconti spaziano dal noir al fantastico, dal thriller all’intimista. Visti attraverso un velo di sangue e sopraffazione, i protagonisti mostrano un volto dai tratti sempre e comunque umani.
 
In essi riconosceremo cosa siamo o cosa potremmo essere: una vittima o un carnefice. Solo alla fine comprenderemo che appartenere all’una o all’altra categoria non dipende quasi mai dalla nostra volontà.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL CANAVESE

Standard

Continua la rassegna stampa per le attività del nostro Circolo Letture Corsare. Questa è la volta del "Canavese" che scrive dell'incontro che si è svolto il 18 novembre e che ha visto il nostro corsaro Andrea Borla mediatore della serata di presentazione del libro di G. Manetti dal titolo "Inaspettatamente prof"

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL CANAVESE

Nell'articolo si legge:

CIRCOLO LETTURE CORSARE: C'è GIGLIOLA MAGNETTI "INASPETTATAMENTE PROF"

Borgaro (gtz) Il nuovo appuntamento del Circolo Letture Corsare è fissato per il 18 novembre nella sede di "Parole Musica" di Via Diaz 15 a partire dalle 21. Sarà un appuntamento speciale per chi ama leggere, ma anche per chi ama dibattere sui temi che offre la lettura di un libro. Situazione più che mai appropriata per la presentazione dell'ultimo libro della lanzese Gigliola Magnetti, "Inaspettatamente prof – con orgoglio un anno tra i giovani". Un libro il cui tema della scuola non solo è al centro del testo, ma quello che più affascina è che viene dall'esperienza della professoressa Magnetti che dopo anni dedicati al giornalismo e all'editoria ha deciso di rientrare nell'ambiente scolastico. A presentare la serata sarà Andrea Borla, affermato scrittore locale e uno dei componenti dell'attivissimo circolo letterario borgarese, che con entusiasmo ha proposto questa presentazione, cogliendo nella scrittura della professoressa Magnetti la volontà di riflettere sul ruolo del docente, ma anche di madre e donna, senza retorica, ma con orgoglio e passione. Queste riflessioni saranno accompagnate durante l'incontro dalle alunne dell'istituto professionale che vengono citate dalla Magnetti nel libro. Un appuntamento da non mancare al quale gli organizzatori hanno anche invitato a partecipare con le loro testimonianze, alcune docenti che insegnano nelle scuole locali del territorio o che vivono la realtà borgarese.

ECO DI TORINO –> CIRCOLO LETTURE CORSARE – Recensione libro "La gloria e il sole dei morti" di M. Nava

Standard

Continua la collaborazione tra il Circolo Letture Corsare e l'Eco di Torino per la rubrica di recensione libri denominata L'ECO DEL LIBRO.

Il direttore del giornale multimediale ci ha fatto sapere che siamo già arrivati a quota 750 contatti!!

COMPLIMENTI CORSARI – UN GRAN BEL RISULTATO!!!
Un traguardo che deve però essere anche un punto di partenza!

 

Questa settimana è la volta del libro "La gloria è il sole dei morti" di Massimo Nava, un libro che ci viene proposto dal nostro instancabile corsaro Dario De Vecchis

cacciolati eco di torino
Link diretto all'articolo: http://www.ecoditorino.org/recensione-la-gloria-e-il-sole-dei-morti-di-massimo-nava-eco-del-libro.htm

Nell'articolo si legge:
 

Recensione: La gloria è il sole dei morti, di Massimo Nava (Eco del Libro)

<!– –>

16 / 11 / 2010

Tredicesimo capitolo del settimanale appuntamento con la lettura da noi consigliata, attraverso la rubrica "Eco del Libro".

In questo periodo si parla molto della ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia. In molti casi si enfatizza il suo messaggio, in altri lo si calpesta e, come al solito, noi andiamo a quello che dovrebbe essere per tutti una necessità: la ricerca delle fonti. Quindi, per contribuire in piccolo al dibattito, in questa rubrica proponiamo il bel libro del giornalista del Corriere della Sera, Massimo Nava, “La gloria è il sole dei morti”.
Cosa ci ha spinto a leggerlo? La curiosità e la voglia di scoprire il ritratto di un personaggio fondamentale per il Risorgimento italiano, Nino Bixio. Confessiamo che il braccio destro di Garibaldi -al quale sono dedicate piazze, vie e anche canzoni, figura contraddittoria, macchiata per molti dalla strage di Bronte al passaggio dei Mille in Sicilia- ha sempre suscitato un certo fascino nei nostri confronti.
Dopo qualche pagina di lettura scopriamo che Nino è stato il componente di una famiglia dalla quale sono nate altre figure interessanti e leggendarie. Come ad esempio due dei numerosi fratelli di Nino: Alexandre e Giuseppe. Alexandre, espatriato giovanissimo a Parigi, farà fortuna come editore, sarà amico di Dumas ed avrà importanti incarichi politici durante il regno di Napoleone III; eventi che lo portarono a contatto diretto con Cavour. Fu poi protagonista di una famosa ascensione in mongolfiera, nel 1850 sopra i cieli di Parigi. Un evento straordinario: grazie all’esperimento vennero infatti raggiunti i settemila metri di quota. Alexandre aiutò Nino occpandosi di lui e soprattutto della sua famiglia.
Giuseppe si era orientato verso la carriera ecclesiastica ed era entrato nell’ordine dei gesuiti. Espatriato in America fu, dopo parecchie vicissitudini, uno dei fondatori del “Saint Ignatius Church and College”, l’università cattolica di San Francisco, ed ebbe anche una parte nella guerra di secessione.
Il libro ci presenta l’intreccio di queste tre vite, su diversi sfondi sociali e politici di altrettanti diversi paesi nei quali i tre fratelli Bixio vissero ed operarono. Nava disegna un quadro veritiero di quello che realmente accadde nel Risorgimento e del suo significato politico, morale ed economico, frutto di un lavoro di indagini accuratamente svolte dall’autore. Un ritratto con momenti narrativi che non cadono mai nella celebrazione, un romanzo dell' '800 da leggere e gustare.

(Dario De Vecchis)

La gloria è il sole dei morti
di Massimo Nava
Ponte alle Grazie
302 pagine
18,60 euro


 

INVITO PREMIAZIONE PREMIO LETTERARIO RACCONTI CORSARI Ed. 2010

Standard

Programma Ufficiale Racconti Corsari 2010 : a Caselle la premiazione è fissata per il 27 novembre  alle 10.30 ma la sala consigliare al secondo piano a Palazzo Mosca nel centro della cittadina sarà aperta  dalle 10.00 (Via Torino angolo Piazza Boschiassi) . Introduzione e poi premiazioni con motivazioni dei giurati di qualità intervento del presidente Favetto e dichiarazioni dei vincitori con consegna finale dei premi da parte dei rappresentanti del Comune di Caselle(Tema Libero), Uisp (Sport), Coop (Viaggi) , Regione (Piemonte) e Società Operaia (Fiabe). Trasferimento a Borgaro per il pranzo intorno alle 12.30/13.00 . Per chi ha intenzione di portare parenti e amici il costo del pranzo è di 8 euro. Comunicare tramite mail entro giovedì 25 novembre ore 13.00.

Ricordiamo che parte dei corsari del Circolo Letture Corsare
hanno costituito la giuria di qualità del Concorso.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ ECO DI TORINO PER RACCONTI CORSARI

Standard

La premiazione del concorso letterario Racconti Corsari 2010 è ormai alle porte! ecco l'articolo che è uscito sull'Eco di Torino a tal riguardo:

cacciolati eco di torinolink diretto all'articolo: http://www.ecoditorino.org/racconti-corsari-2010-i-vincitori-del-premio-letterario-nazionale-premiazione-sabato-27-novembre.htm

nell'articolo si legge:

Racconti Corsari 2010, i vincitori del premio letterario nazionale. Premiazione sabato 27 novembre

<!– –>

24 / 11 / 2010

Il premio letterario nazionale “Racconti Corsari” si è concluso con la designazione dei vincitori delle cinque sezioni. Giunto nel 2010 alla sesta edizione ha riconfermato tutte le aspettative che vedranno la loro consacrazione nella premiazione presieduta dallo scrittore Gian Luca Favetto. La sede dell'evento sarà Caselle Torinese, comune che ha sempre patrocinato l'iniziativa letteraria.

Il titolo di quest'anno è “Le periferie raccontano le memorie del mondo”, con il quale gli organizzatori (associazioni Circolo Culturale “Enrico Berlinguer” e Parole e Musica onlus) hanno voluto far emergere il sapore e la voglia di fare cultura e aggregazione, in un territorio ai confini della grande città, con la volontà di esaltare le risorse umane e sociali, molte volte schiacciate dall’offerta martellante e caotica della realtà metropolitana.

Una organizzazione che ha visto rinnovato il contributo di altre associazioni presenti nel territorio, grazie alla dedizione di Roberto Rinaldi: il comitato UISP Settimo-Venaria-Ciriè e le sezioni di Borgaro e Ciriè dei soci Coop. Ricordiamo anche il patrocinio della Regione Piemonte, grazie anche all’impegno ideale dato negli anni passati da Mariano Turigliatto e il sostegno economico, da quest’anno, della Società Cooperativa Agricola e Operaia, la più antica associazione borgarese!

I racconti vincitori hanno puntato al recupero della memoria e al bisogno che vi è nelle periferie di confrontarsi e di costruire una identità comune di integrazione e non di separazione.

Questo concetto lo si ritrova nello stimolante racconto della giovane scrittrice Erica Maria Pramauro, “2 Giugno 1946”, vincitrice del premio Tema Libero Adulti.

Massimo Cerina ha vinto nella Sezione Dedicata allo Sport con “Il bollito di zia Nives e il dribbling di George Best”.

Luigi Spiota viene premiato nella Sezione Viaggi con il racconto “Barona”.

Nella Sezione Piemonte è risultato primo il bel racconto di Emanuela Basso, “Il giorno perfetto”.

Periferie, memorie e donne… Non è un caso, sono loro in maggioranza le vincitrici anche nella scommessa, che si è voluta inserire quest’anno per la prima volta, con la Sezione delle Fiabe vinta da Laura Muscarà, con la bella favola “Topolone e Caterina. Storia in sei proverbi”.

Continua il viaggio di Racconti Corsari, un viaggio che cerca di unire e raccontare le periferie del mondo e già gli organizzatori, mentre preparano le cerimonie finali, pensano alla settima edizione.


Babbini, DeVecchi, Bechis, Favetto, DeVecchis, Borla

Agli scrittori della giuria di qualità abbiamo chiesto per ogni sezione di dare un giudizio sui racconti vincitori.

Iniziamo con Andrea Borla e il racconto “2 Giugno 1946” di Erica Maria Pramauro.
Nonostante la sua giovane età, l’autrice ha presentato un racconto in cui diversi livelli di narrazione mescolano una particolare sensibilità personale, che si evidenzia in particolar modo nella descrizione di piccoli gesti di affetto e di cura, alla consapevolezza dell’importanza di far rivivere, negli occhi di una ragazza che si trasformano in donna, i valori e le vicende fondanti del nostro paese. Perché quel giorno era il 2 giugno1946, non c’era più la guerra e tutto tornava a essere possibile.

Dopo Borla la parola a Guerrino Babbini che così ci motiva il premio dato a Luigi Spiota con il racconto “Barona”:
Quando un racconto di viaggi ti introduce in uno spazio ben definito e in un periodo di tempo preciso, allora il viaggio lo fai anche tu. In effetti ci siamo anche noi sul carro con Barona, anche a noi è dato di conoscere Russ, Argent, Gris e il diretur Moru cavalli veri e non cavalli a vapore…E’ vero che per lavorare con gli animali bisogna avere personalità, ma quella della Barona, intrisa di fraternità verso i suoi cavalli, entusiasma!.

Entusiasmo che si ripete nel racconto dal curioso titolo “Il bollito di zia Nives e il dribbling di George Best”, scritto da Massimo Cerina, che commenta così la “corsara” Doriana De Vecchi:
Un racconto diverso, originale, raffinato e dal carattere forte che raccomandiamo alla lettura, perché se George Best era noto per i suoi gol d’artista, Massimo Cerina lo possiamo certamente definire un artista della penna, capace di farci ubriacare di immagini convincenti e farci dribblare nei suoi ricordi d’infanzia.

Infanzia che ritroviamo nel racconto scritto da Laura Muscarà “Topolone e Caterina. Storia in sei proverbi” come sottolinea Robertino Bechis:
Gli ingredienti della favola ci sono tutti. Soltanto che, anziché consumarsi in un finale dove il giudizio del narratore si fa sintesi del processo di tessitura della storia, essi si esplicano in una sequenza di frammenti di saggezza popolare slegati tra loro, per quanto legati alla trama del racconto.

Saggezza popolare che emerge nel racconto “Il giorno perfetto”, di Emanuela Basso, che affidiamo a Marco Cattarulla, il più giovane della giuria:
E’ la sincerità che rende quest’opera pura e tenera. E anche se chi legge non è natio del Piemonte beh, non gli restano che due possibilità: fare un bel viaggio tra queste campagne e bere del buon Nebbiolo di Dogliani o chiudere gli occhi e immedesimarsi in quel ragazzo di undici anni, di sicuro si accorgerà di assomigliargli un po’. Un consiglio? Sceglietele entrambe!

Questa è la bellezza di scegliere di partecipare a “Racconti Corsari” .

(Dario De Vecchis)

Dove?
Caselle Torinese
Sala Consiglio Comunale Palazzo Mosca

Quando?
sabato 27 novembre, ore 10.30

Costo?
ingresso libero

<!– –>

VOLANTINO SERATA A. BORLA PRESENTA "INASPETTATAMENTE PROF" di G. MAGNETTI

Standard

Ecco il volantino della serata che verrà il nostro corsaro A.Borla a presentare il libro di G. Magnetti dal titolo "Inaspettatamente Prof"
L'appuntamento, lo ricordiamo, è per giovedì 18 novembre ore 21 Via Diaz 15 – Borgaro

serata magnetti

Nel volantino si legge:

 Il nuovo appuntamento del Circolo Letture Corsare è fissato per giovedì 18 novembre a Borgaro T.se nella sede di Parole e Musica in via Diaz 15 a partire dalle ore 21. Sarà un appuntamento speciale per chi ama leggere ma anche dibattere sui temi che offre la lettura di un libro. Situazione più che mai appropriata per la presentazione dell’ultimo libro di Gigliola Magnetti “Inaspettatamente Prof! Con orgoglio un anno tra i giovani”. Un libro nel quale il tema della scuola non solo è al centro del testo ma quello che più affascina e che viene dall’esperienza della professoressa Magnetti che dopo molti anni di esperienze giornalistiche ed editoriali ha deciso di rientrare nell’ambiente scolastico. A presentare la serata sarà Andrea Borla, affermato scrittore locale e uno dei componenti dell’attivissimo circolo letterario borgarese, che con entusiasmo ha proposto questa presentazione perché ha colto nella scrittura della prof Magnetti la volontà di riflettere sul ruolo del docente ma anche di madre e donna senza retorica ma con orgoglio e passione.
Queste riflessioni saranno accompagnate durante l’incontro da alcuni testimoni d’eccezione le alunne dell’istituto professionale che vengono citate da Magnetti nel libro e che sono state un fattore determinante per la volontà di scrivere questo libro da parte della giornalista e professoressa. Un appuntamento da non mancare e al quale gli organizzatori hanno anche invitato a partecipare con le loro testimonianze alcune docenti che insegnano nelle scuole locali  del territorio o che  vivono la realtà borgarese.