Archivio mensile:dicembre 2010

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ LA NUOVA VOCE per "Pater Noster" a cura di A. Borla

Standard

Ecco a voi un altro articolo che parla della presentazione del libro curato da A. Borla, presentato al nostro Circolo Letture Corsare ai primi di dicembre e apparso su La Nuova Voce
Buona lettura

CircoloLettureCorsareLaNuovaVoceSerataPaterNoster2010dicembre08

Nell'articolo si legge:

BORGARO – ANCHE MEZZA GIUNTA ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO – VERNISSAGE PER "PATER NOSTER"
 
Pubblico delle grandi occasioni per la presentazione della raccolta di racconti "Pater Noster" giovedì sera presso il Circolo Letture Corsare in Via Diaz 15. La sala è riuscita a stento a contenere tutti i partecipanti tra i quali spiccavano ben quattro assessori: "Claudio Gambino, Gigi Casotti, Franco Marino e Fabrizio Chiancone. Praticamente mezza giunta per assistere a questo appuntamento culturale con tre dei più apprezzati scrittori locali: Andrea Borla, Alessandro Del Gaudio e Maurizio Cometto. i tre scrittori sono stati presentati e si sono confrontati con Dario De Vecchis, coordinatore del Circolo Letture Corsare che ha introdotto il pubblico alla scoperta del libro. Il prossimo appuntamento con il circolo è fissato per il 7 gennaio con la presentazione del libro "Mi mancano i plugin" di Emanuele Serra.
Annunci

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL CANAVESE per PATER NOSTER

Standard

Come preannunciato ricchissima è stata la rassegna stampa per la presentazione del libro "Pater Noster " curato da Andrea Borla, presentato a dicembre al Circolo Letture Corsare.
Questa è la volta dell'articolo apparso sul Canavese

CircoloLettureCorsareIlCanaveseSerataPaterNoster2010dicembre08
Nell'articolo si legge:

NUOVO LIBRO – IL DIPENDENTE COMUNALE HA INCONTRATO I LETTORI – SCRITTORI ALLA RIBALTA CON ANDREA BORLA
 
Borgaro Torinese: Andrea Borla, scrittore locale e dipendente del comune di Borgaro: gli auguriamo, vista la bravura di far carriera soprattutto nel secondo ambito dato che tutti i libri che ha scritto sono stati un vero successo. E difatti era gremita la sala che ha accolto la presentazione del suo ultimo testo: "PAter Noster". L'autore ha incontrato i suoi affezionati lettori giovedì 2 dicembre in Via Diaz, nella sede del Circolo Letture Corsare. Il libro è edito dal "Foglio Letterario" casa editrice toscana. In realtà il libro curato da Borla contiene anche opere di Alessandro Del Gaudio e Maurizio Cometto, altri due scrittori locali apprezzatissimi. I tre sono stati presentati e si sono confrontati con Dario De Vecchis, coordinatore del Circolo Letture Corsare, che ha introdotto e guidato i partecipanti alla serata all'interno del libro. Di cosa parla? Lo spiega De Vecchis: "come incipit c'è un carcere e l'incontro del cappellano della casa circondariale don Michele che chiede aiuto ad un detenuto per risolvere il caso di una carcerazione ingiusta, quella di un altro sacerdote. i dodici versi della preghiera PAter Noster sono alla base del gioco che scaturisce dal dialogo tra il cappellano e il detenuto. Attraverso i dodici versi della preghiera del Padre Nostro il protagonista dovrà provare a risovlere il caso giudiziario". Bello il racconto di Alessandro Del Gaudio "Venga il tuo regno", parla di una passione amorosa e del mondo della musica, ha sorpreso anche quello di Maurizio Cometto "Come in cielo così in terra" che si ispira alla figura di Padre Pio.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL CANAVESE per la serata MAGNETTI

Standard

Un ritaglio di giornale per un'altra soddisfazione targata Circolo Letture Corsare per la presentazione del libro di G. Magnetti a cura di Andrea Borla per il libro "Inaspettatamente prof!".

Questa è la volta dell'articolo apparso sul Canavese

CircoloLettureCorsareSerataMagnettiIlCanavese2010dicembre01Nell'articolo si legge:

DUETTO LETTERARIO AL CIRCOLO LETTURE CORSARE
 
BORGARO: ad introdurre la scrittrice Gigliola Magnetti che il 18 novembre ha presentato il suo libro "inaspettatamente prof!" c'era un altro scrittore locale, Andrea Borla. Così presso la sede di Parole&Musica in Via Diaz si è svolto un duetto letterario davvero inusuale e appassionante. il tema era simpatico: una donna che dopo varie esperienze editoriali torna a fare la professoressa e scrive nel sottotitolo del testo per fare capire ai lettori la sua esperienzA: "con orgoglio un anno tra i giovani". a voler dimostrare che stare con loro è possibile, ci si può capire, si può anche imparare qualcosa di importante che poi finisce in un testo ispirato, il suo per l'appunto. ad organizzare l'iniziativa è stato il Circolo Letture Corsare e non è mancato il pubblico, comprese alcune allieve coprotagoniste venute a sostenere la loro prof. hanno partecipato anche diverse insegnanti borgaresi tra cui Caterina Di Mauro, Raffaella Morgese, Giacoma Pace e Tina Di Gioia.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ LA NUOVA VOCE per RACCONTI CORSARI 2010

Standard

Come promesso ecco un altro articolo che parla dei nostri corsari e della premiazione del concorso letterario nazionale RAcconti corsari 2010.

Questa è la volta dell'articolo apparso su LA NUOVA VOCE

RaccontiCorsariLaNuovaVocePremiazione2010dicembre01
Nell'articolo si legge:

 
PREMIATI TUTTI I VINCITORI DI RACCONTI CORSARI
 
Sabato mattina nella sala consiliare del Comune di Caselle, si è svolta la premiazione dei vincitori della sesta edizione di "Racconti Corsari", premio letterario promosso dal Circolo Culturale "Enrico Berlinguer" e dall'associazione "Parole&Musica Onlus". Anche quest'anno la scommessa è stata vinta, sottolineano gli organizzatori Dario De Vecchis e Michelangelo Bertuglia, il quadro negativo del mondo della cultura, segnato da tagli indiscriminati, non ci ha scoraggiati e per questo ringraziamo tutte le associazioni e gli enti locali che ci hanno sostenuto". La valutazione degli elaborati è toccata alla giuria presieduta da Gianluca Favetto e composta dagli scrittori locali Andrea Borla, Guerrino Babbini, Robertino Bechis, Marco Cattarulla e Doriana De Vecchi. Favetto ha messo in risalto l'ottimo livello dei componimenti rispetto alle edizioni passate ed ha accompagnato la premiazione con la lettura di alcuni brani. Questi i nomi dei vincitori: Massimo Cerina (sport), Luigi Spiota (viaggi), Laura Muscarà (Fiabe), Emanuela Basso (Piemonte) Maria Pramauro (tema libero). Al termine della manifestazione l'assessore alla cultura Massimiliano Bertini ha premiato le volontarie della Biblioteca di Caselle sottolineando il grande impegno dimostrato. In conclusione i promotori del premio hanno rinnovato l'impegno ad organizzare nuovamente il concorso letterario dando appuntamento alla settima edizione in calendario il prossimo anno.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL CANAVESE per Racconti Corsari 2010

Standard

Ricchissima la Rassegna stampa per la premiazione del concorso letterario RAcconti Corsari 2010 che vede protagonisti i nostri corsari in qualità di giuria di qualità.

Partiamo subito con la lettura dell'articolo apparso sul Canavese:

RaccontiCorsariIlCanavesePremiazione2010dicembre01
Nell'articolo si legge:
 

RACCONTI CORSARI I PREMIATI 2010
 
Caselle Torinese: Sabato 27 novembre presso palazzo Mosca si è svolta la premiazione della sesta edizione del concorso "Racconti Corsari". Evento organizzato dal Circolo Culturale "Enrico Berlinguer" e da Parole&Musica onlus. I due presidenti Dario De Vecchis e Michelangelo Bertuglia hanno ricordato lo scenario con il quale il premio, che è anche uno strumento di solidarietà, ha dovuto fare i conti, sia per i tagli alla cultura sia a quelli per il 5 per mille. Ma hanno sottolineato che la scommessa di fare vera cultura è stata vinta anche quest'anno; presidente della giuria era Gianluca Favetto, tra i più affermati scrittori piemontesi, affiancato dagli scrittori locali Andrea Borla, Guerrino Babbini, Robertino Bechis, Marco Cattarulla e Doriana De Vecchi. Il racconto "Il bollito di zia Nives ed il dribbling di George Best" scritto da Massimo Cerina è vincitore dello sport. La sezione "fiabe" è vinta da Laura Muscarà con il racconto "Topolone e Caterina". Col racconto "Il giorno perfetto" Emanuela Basso è vincitrice della sezione "Piemonte". Erica Maria Pramauro è vincitrice della sezione "Tema libero" con il racconto "2 giugno 1946".

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL RISVEGLIO per Serata Pater Noster

Standard

Ricchissima la rassegna stampa per la presentazione del libro "Pater Noster" coordinato da Andrea Borla che ha visto la partecipazione anche di A. Del Gaudio e M. Cometto (partecipanti attivi delle serate del nostro Circolo Letture Corsare).

Questa è la volta del Risveglio.

CIRCOLO LETTURE CORSARE @ IL RISVEGLIO per Serata Pater Noster

Nell'articolo si legge:

PATER NOSTER – LA RACCOLTA NOIR TARGATA LETTURE CORSARE
 
Tre carcerati alle prese con un giallo tra le mura della prigione.  Un fan di Gloria Guida. Un prete dalle virtù particolari.  Un musicista dall'immenso talento. Un cavaliere che torna nel suo regno. Un uomo nel giorno del suo compleanno. Un ragazzo ed il suo rapporto di amore/odio nei confronti della sua potenziale futura suocera (uno dei momenti più divertenti e azzeccati del libro). E ancora vedovi e vedove, amori non corrisposti, vittime non così tanto vittime e carnefici non così tanto carnefici. Tutti legati dal filo rosso di un verso del Padre Nostro, che da preghiera diventa, nella raccolta di racconti "Pater Noster" (edito dalle edizioni "Il foglio") la colonna vertebrale del libro. Dodici gli autori che hanno contribuito alla raccolta, e tra loro alcune conoscenze del Circolo Letture Corsare che giovedì 2 dicembre ha presentato il volume nella sede in Via Diaz: Alessandro Del Gaudio, Maurizio Cometto e Andrea Borla, nella duplice veste di autore e coordinatore del progetto (da incorniciare la frase dello stesso Borla che apre la raccolta "Il miglior modo per farsi dei nemici è curare una raccolta di racconti"). Molti gli spunti interessanti, evidenziati da Dario De Vecchis nel corso della presentazione. "La varietà di stili e di generi presenti nel libro, innanzitutto – ha spiegato – e poi la particolare struttura di questo volume. E senza dimenticare che si tratta di autori prevalentemente giovani, tutti praticamente nati dopo il 1970".

ECO DI TORINO –> CIRCOLO LETTURE CORSARE per la recensione di "Virtual Games" di L. Vanetti a cura di Doriana De Vecchi

Standard

Ricca e scoppiettante come il camino di Natale è in questo periodo la collaborazione tra il giornale Eco di Torino e il Circolo Letture Corsare per la rubrica di recensione libri denominata L'ECO DEL LIBRO.
Questa è la volta della nostra corsara Doriana De Vecchi che ci propone la lettura del libro "Virtual Games" di Laura Vanetti

cacciolati eco di torino
Link diretto all'articolo: http://www.ecoditorino.org/recensione-virtual-games-di-laura-vanetti-eco-del-libro.htm

Nell'articolo si legge:

Recensione: Virtual Games, di Laura Vanetti (Eco del Libro)

<!– –>

14 / 12 / 2010 – Siamo giunti alla recensione numero 17, per il settimanale appuntamento con la lettura da noi consigliata, attraverso la rubrica "Eco del Libro".

Virtual Games”, il libro di poesie di Laura Vanetti, viene introdotto da una citazione del “Tagliaerbe” di Stephen King: “alle soglie del nuovo millennio una tecnologia conosciuta come realtà virtuale sarà diffusamente utilizzata e permetterà a chiunque di esplorare mondi artificiali generati dal computer e, al pari dell’immaginazione, illimitati”. Con queste aspettative si entra dentro un videogioco letterario, suddiviso in tre livelli, che l’autrice ha costruito attorno alle sue visioni ed alle sue fughe: la poesia infatti è per Laura un mondo in cui potersi rifugiare, uno spazio segreto dove i confini tra sogno e realtà si perdono. “Virtual Games” è un insieme di regole, inventate per gioco o per capriccio della mente, per guardarsi attraverso la poesia, dal di fuori, quasi fossimo ologrammi di noi stessi. Il libro, come si è detto, è suddiviso in tre sezioni, ciascuno composto da una serie di opere. La prima parte è “virtual games” che da anche il nome all’opera di Laura: in questa sezione l’autrice spiega come il potenziale di ognuno di noi risieda nell’immaginazione e si porta al limite di se stessa sdoppiandosi e creando un’altra lei che risiede nell’anima della poesia. Il secondo livello è “voyage”: questa raccolta racconta di viaggi della mente e nella mente; ciò che non si conosce è spesso spunto per la riflessione e la crescita di sé. L’ultima poesia di questo livello di gioco è “approdi” che cela tra i suoi versi la continuità della ricerca umana ed artistica. Infine il terzo e ultimo livello si chiama “galleria” ed è una vera e propria galleria di opere d’arte, da Dalì a Michelangelo, dal surrealismo (con la ricerca surreale dell’inconscio) al futurismo (con la ricerca futurista del movimento). L’opera d’arte diventa un pretesto per compiere un’altra opera d’arte differente, da un dipinto ad una poesia per esempio, lasciando spazio all’interpretazione personale e al compimento di una nuova realtà creativa. Il quadro viene identificato e poi vissuto all’interno dello stream of consciusness della poetessa. Le sue poesie sono nel complesso taglienti e mordaci, in alcuni tratti sembrano parole perfettamente affilate e pronte a sferrare un attacco nella sensibilità del lettore. I versi di Laura contengono visioni rapide di immagini spesso surreali, paesaggi non definiti, ritratti appena abbozzati ed in pochi secondi raccoglie l’essenza di un particolare. Il poeta, spesso protagonista delle opere, è sempre in fuga, sempre in tensione ed in movimento: la poesia diventa infatti un modo per non smettere di crescere, per continuare a mettersi in gioco con ciò che ancora non si conosce ma si riesce già ad immaginare. Il mondo virtuale della poesia appare senza confini né limiti: “nel tempo dilatato sfioriamo i pensieri ma non ne conosciamo i confini perché essi sono orizzonti infiniti da cui nascono le cose”. La difficoltà di scrivere una buona poesia sta nel riuscire a sviluppare un’idea, un concetto, in poche righe, in poche parole, eppure dare un senso di completezza e compiutezza e Laura Vanetti riesce egregiamente nel suo intento tanto da fare di “Virtual Games” un libro da leggere tutto d’un fiato.

(Doriana De Vecchi)

Virtual Games
di Laura Vanetti
Genesi Editrice
80 pagine
8 euro