Archivio mensile:settembre 2012

Rileggendo propone “Una barca nel bosco” di Paola Mastrocola. La storia di Gaspare Torrente e delle sue sfide.

Standard

Gaspare Torrente, il protagonista di “Una barca nel Bosco” vive su un isola. E’ un bravo ragazzo, rispettoso dell’educazione impartita dai genitori, in primo luogo dal padre pescatore. E’ appassionato di poesia, Verlaine, e traduce il latino di Orazio per quella passione che gli inculca una brava insegnante francese. Torrente sa però che dall’isola deve emigrare se vuole dare un senso e un valore alla sua vita e ai suoi studi. Sceglie di partire per Torino e frequentare un liceo classico della città ospitato da una simpatica zia proprietaria di una rosticceria e sorella della mamma che lo segue in questa avventura. Il sacrificio del padre pescatore e le cure assillanti della madre sono per Gaspare motivo di forte pressione per svolgere al meglio i suoi studi ma la realtà che trova nel liceo non è quella idealizzata. Non si integra in un mondo nel quale non vale il merito ma valgono i privilegi delle condizioni economiche familiari e l’essere figlio di…. Così come trova insegnanti poco inclini ad insegnare la loro materia che forse non conoscono più. Il mondo gli cade sotto i piedi e la sensazione che lui ha è quella che bene definisce la zia ” una barca nel bosco”. Gaspare quindi per “integrarsi” è costretto a cedere e inizia a giocare alla Play Station, imparare il lessico dei suoi coetanei, sbagliare, non più di tanto, i compiti di latino e non prendere più i dieci oggetto di derisione da parte di tutti insegnante compreso. La sua avventura però non è fatta di sole rinunce. Diplomato, poi laureato in giurisprudenza, non in latino come desiderava, va controcorrente gestisce un bar e poi coltiva una grande passione quella di far crescere piante che diventano alberi nella sua casa e…. lasciamo il finale fantastico al solito al lettore curioso . La storia è quanto mai agrodolce, qualche critico l’ha definita una parabola evangelica, scritta con l’anima e l’esperienza di Paola Mastrocola, qui al suo terzo romanzo con cui vinse il premio Campiello 2004. Paola Mastrocola ha costruito un racconto indossando i panni di uno studente lei che invece è insegnante in un liceo di Torino. Impresa quanto mai ardua ma ben riuscita a questa scrittrice che riconferma così le sue convinsioni scritte con vero estro letterario sullo sfascio nella scuola nella quale si è perso il gusto di studiare ed insegnare cose difficili, sfidare continuamente l’intelligenza per imprese sempre più ardue e che pretendono grande impegno. Dario De Vecchis

Paola Mastrocola “Una barca nel bosco”, 257 pag., Edizioni Guanda, 14,50 euro

Annunci

Successo di Stile Lib(e)ro 2012 ! A Borgaro è stata una Estate di Libri, Musica, Poesia, Mostre da ricordare!

Standard

La Festa di Stile Libero 2012 è stata un successo. Siamo contenti come Circolo Letture Corsare di averla progettata e proposta a Borgaro. Successo di partecipazione e successo di qualità anche perché quest’anno dalla fine di giugno a settembre abbiamo proposto iniziative curiose, stimolanti e apprezzate. Facciamo un bilancio complessivo: 10 sono stati gli appuntamenti proposti rispetto ai soli due dello scorso anno! Un impegno a rete con associazioni del territorio ad iniziare dall’Uisp River Borgaro con ben quattro appuntamenti a bordo piscina riusciti nonostante la pioggia! Parole e Musica onlus ha svolto con grande impegno la sua collaborazione durata tutto l’arco della kermesse che ci ha accompagnati in quest’estate . Siamo contenti poi dell’ adesione convinta della sezione soci Coop di Borgaro per la rassegna che si è tenuta nella nostra sede di via Diaz e per la sorpresa e l’impegno gradito di volontari di O.A.S.I. che ci hanno dato una grossa mano anche con i loro ragazzi! Sempre preziosi poi nell’allestire gustosi manicaretti Alessandra e Mirko. La festa è partita giovedì 20 settembre con l’incontro con padre Armando Cossa, missionario africano e organizzato insieme ad Abalalite, Parole e Musica onlus e Soci Coop di Borgaro con buon successo di partecipazione e di attenzione per i temi emersi durante il colloquio con il religioso coordinato e condotto da Guerrino Babbini. Ricordiamo che Cossa e Babbini hanno curato la pubblicazione del libro “La terra dei Gamberi e i sentieri dei Balanta” pubblicato dalla casa editrice Parole e Musica nel 2010 insieme a Daniele Chiarella . Proprio riproponendo i temi del libro padre Cossa ha reperco il quadro della situazione odierna nei territori dei Balanta in Guinea, dove ancora i problemi più pressanti sono la denutrizione infantile e la mancanza di risorse idriche che più che mai colpiscono gli abitanti. In quella realtà ricordiamo che Abalalite ha operato con progetti che hanno portato alla costruzioni di strutture per l’infanzia, pozzi e impianti d’irrigazione per le risaie. A questo proposito anche il presidente di Pino Valsavoia, presidente dell’associazione, ha sottolineato i problemi e i rapporti avuti con la comunità dei Balanta e le prospettive dei nuovi impegni solidali. La presenza di Padre Cossa è stata apprezzata visto i molti impegni che il religioso in queste settimane sta conducendo attraverso un tour in Europa e in Italia, con la finalità di raccogliere fondi per i vari progetti umanitari che continua a seguire . A questo proposito l’ “Apericena Solidale” organizzato e preparato dai cuochi Alessandra e Mirko e in collaborazione dell’associzione O.A.S.I. ha prodotto una raccolta fondi di oltre 600 euro che sono stati subito consegnati dagli organizzatori a padre Cossa che ha esternato tutta la sua gratitudine e la volontà in un prossimo futuro di fare visita agli amici italiani. Venerdì 21 possiamo confessarlo che il nuovo incontro di Stile Lib(e)ro 2012 dedicato alla New Wave e al Post Punk e curato da Monica Seksich e Cinzia Modena ha superato nelle aspettative quello già organizzato in piscina lo scorso luglio. Complici l’atmosfera creata dalle musiche, i versi, le letture proposte e l’ambiente ricreato nel cortile interno della sede dell’associazione, la serata è scivolata fino a notte con la presenza costante di pubblico e di curiosi visto anche l’improvvisata birreria allestita nei locali di via Diaz 15. Brave le due coordinatrici che hanno voluto dare un impostazione se vogliamo atipica o sperimentale al loro fitto e piacevole dialogo che ha condotto i presenti a riassaporare le atmosfere degli anni ’80, anche attraverso la presenza di alcune ragazze e ragazzi vestiti con abiti del tempo. Un mondo che ogni tanto fa piacere rispolverare e collocare sotto la giusta luce, il giusto valore non solo storico come ha ben ricordato un ospite particolare della serata: lo scrittore Roberto Melle. Melle che ha scritto un libro dal titolo sibillino “20 negli 80 “ che sta spopolando nelle librerie, pungolato da Cinzia Modena, ha ripercorso quel periodo e anche letto alcuni brani della sua opera letteraria d’esordio. Un serata come hanno ricordato gli organizzatori dedicata a “quella generazione che si sporcava le dita con i vinili,che ha amato e ama contaminarsi, mischiarsi, mettersi in gioco come facevano i musicisti, i poeti e gli scrittori del tempo” e l’aver organizzato questo incontro è da solo un degno regalo che le due scatenate ragazze hanno donato alla kermesse culturale con tanta buona musica. La magia musicale dei Fanali di Scorta si è riproposta nel loro concerto di sabato 22 in via Diaz nell’ultimo appuntamento di Stile Lib(e)ro . Un appuntamento funambolico e scoppiettante dal titolo che è stato tutto un vero manifesto “Chitarre e Parole al Vento”. Daniele Chiarella il cantante e mattatore del gruppo non ha deluso i suoi fans e i curiosi che hanno partecipato ad una esibizione che ha dimostrato, se c’era ancora bisogno, come il percorso musicale e artistico di quello che è stato ribattezzato dallo scrittore Gian Luca Favetto il re del “Freak and Roll” sia ormai giunta a maturazione. Oltre al polimorfico performer Chiarella, come lui stesso ama definirsi, il gruppo non ha deluso le aspettative e sottoliniamo questo dato anche per le belle ritmiche di Ector il batterista e i virtuosismi di Lusio che hanno sorpreso per la loro intensità e toccato le corde dei tantissimi spettatori presenti. Imperdibili! Come sempre divertenti insieme a loro hanno dato il meglio di altri amici e amiche del mitico gruppo presenti da Giovanni Munafò e Giuseppe Terzulli alla scrittrice Doriana De Vecchi che ha riproposto letture tratte dal suo libro “Porta di Confine”. Una miscela che ha soddisfatto tutti e che già ha posto le basi per nuovi appuntamenti nel 2013 sempre in Stile Libero insieme ad Andrea Borla, Alessandro Del Gaudio, Cinzia Modena, Guerrino Babbini, Doriana De Vecchi, Robertino Bechis, Michelangelo Bertuglia, Caterina Di Mauro e tanti amici e amiche che ci sono venuti a trovare ! Dario De Vecchis

STILE LIBERO in FESTA :Sabato 22 Settembre in via Diaz dalle 21.00 Concerto “Chitarre e parole al Vento” con i Fanali di Scorta Re del Freak and Roll e i suoi Friends Munafò, T erzulli e letture di Doriana De Vecchi!!! Da non Mancare !!!

Standard

Ultimo appuntamento sabato 22 settembre a partire dalle ore 21 per Stile Lib(e)ro in via Diaz 15 a Borgaro Torinese a due passi dalla stazione GTT. Un appuntamento scoppiettante con il concerto dei Fanali di Scorta “Chitarre e Parole al Vento”. Ad accompagnarli altri amici e amiche del mitico gruppo, Giovanni Munafò e Giuseppe Terzulli e la scrittrice Doriana De Vecchi che ripropone letture tratte dal suo libro “Porta di Confine”. Il gruppo dei Fanali di Scorta ormai chiamato grazie alla penna arguta dello scrittore Gian Luca Favetto “Re del Freak and Roll” promette una serata musicale all’insegna del divertimento e dell’allegria. “I Fanali sono sulle scene da più di 10 anni “come ci ricorda Daniele Chiarella la voce del gruppo “ hanno fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace”. Oltre al polimorfico performer Chiarella,come lui stesso ama definirsi, il gruppo si compone dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio che sono uno strano strumento forse una chitarra, forse un basso forse ha le corde vedrete vi sorprenderà . I Fanali sono però musicisti seri hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indiani della musica Sulle scene da più di 10 anni han fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace. Guidati dal polimorfico performer Daniele Chiarella accompagnato dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio, hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indie al di fuori dei circuiti tradizionali e dai percorsi promozionali stereotipati con un incredibile e coinvolgente presenza live. Imperdibili !Come sempre “Inaffidabili e Snervanti”. Oltre a loro ci saranno letture,musica e i ghiotti manicaretti della birreria di Alessandra e Mirko e dei ragazzi di OASI e molto altro … non mancate…in Stile Lib(e)ro !!!Dario De Vecchis

STILE LIBERO in FESTA :Sabato 22 Settembre in via Diaz dalle 21.00 Concerto “Chitarre e parole al Vento” con i Fanali di Scorta Re del Freak and Roll e i suoi Friends Munafò, T erzulli e letture di Doriana De Vecchi!!! Da non Mancare !!!

Standard

Ultimo appuntamento sabato 22 settembre a partire dalle ore 21 per Stile Lib(e)ro in via Diaz 15 a Borgaro Torinese a due passi dalla stazione GTT. Un appuntamento scoppiettante con il concerto dei Fanali di Scorta “Chitarre e Parole al Vento”. Ad accompagnarli altri amici e amiche del mitico gruppo, Giovanni Munafò e Giuseppe Terzulli e la scrittrice Doriana De Vecchi che ripropone letture tratte dal suo libro “Porta di Confine”. Il gruppo dei Fanali di Scorta ormai chiamato grazie alla penna arguta dello scrittore Gian Luca Favetto “Re del Freak and Roll” promette una serata musicale all’insegna del divertimento e dell’allegria. “I Fanali sono sulle scene da più di 10 anni “come ci ricorda Daniele Chiarella la voce del gruppo “ hanno fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace”. Oltre al polimorfico performer Chiarella,come lui stesso ama definirsi, il gruppo si compone dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio che sono uno strano strumento forse una chitarra, forse un basso forse ha le corde vedrete vi sorprenderà . I Fanali sono però musicisti seri hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indiani della musica Sulle scene da più di 10 anni han fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace. Guidati dal polimorfico performer Daniele Chiarella accompagnato dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio, hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indie al di fuori dei circuiti tradizionali e dai percorsi promozionali stereotipati con un incredibile e coinvolgente presenza live. Imperdibili !Come sempre “Inaffidabili e Snervanti”. Oltre a loro ci saranno letture,musica e i ghiotti manicaretti della birreria di Alessandra e Mirko e dei ragazzi di OASI e molto altro … non mancate…in Stile Lib(e)ro !!!Dario De Vecchis

—-Messaggio originale—-
Da: dario.devecchis@virgilio.it
Data: 20-set-2012 19.16
A: <>
Ogg: STILE LIBERO in FESTA :Sabato 22 Settembre in via Diaz dalle 21.00 Concerto “Chitarre e parole al Vento” con i Fanali di Scorta Re del Freak and Roll!!! Da non Mancare !!!

Ultimo appuntamento sabato 22 settembre a partire dalle ore 21 per Stile Lib(e)ro in via Diaz 15 a Borgaro Torinese a due passi dalla stazione GTT. Un appuntamento scoppiettante con il concerto dei Fanali di Scorta “Chitarre e Parole al Vento” accompagnati a sorpresa da altri amici e amiche del mitico gruppo ormai chiamato grazie alla penna arguta dello scrittore Gian Luca Favetto “Re del Freak and Roll” . Una serata musicale all’insegna del divertimento e dell’allegria. “I Fanali sono sulle scene da più di 10 anni “come ci ricorda Daniele Chiarella la voce del gruppo “ hanno fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace”. Oltre al polimorfico performer Chiarella,come lui stesso ama definirsi, il gruppo si compone dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio che sono uno strano strumento forse una chitarra, forse un basso forse ha le corde vedrete vi sorprenderà . I Fanali sono però musicisti seri hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indiani della musica Sulle scene da più di 10 anni han fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace. Guidati dal polimorfico performer Daniele Chiarella accompagnato dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio, hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indie al di fuori dei circuiti tradizionali e dai percorsi promozionali stereotipati con un incredibile e coinvolgente presenza live. Imperdibili !Come sempre “Inaffidabili e Snervanti”. Oltre a loro ci saranno letture,musica e i ghiotti manicaretti della birreria di Alessandra e Mirko e dei ragazzi di OASI e molto altro … non mancate…in Stile Lib(e)ro !!!Dario De Vecchis

STILE LIBERO in FESTA :Sabato 22 Settembre in via Diaz dalle 21.00 Concerto “Chitarre e parole al Vento” con i Fanali di Scorta Re del Freak and Roll!!! Da non Mancare !!!

Standard

Ultimo appuntamento sabato 22 settembre a partire dalle ore 21 per Stile Lib(e)ro in via Diaz 15 a Borgaro Torinese a due passi dalla stazione GTT. Un appuntamento scoppiettante con il concerto dei Fanali di Scorta “Chitarre e Parole al Vento” accompagnati a sorpresa da altri amici e amiche del mitico gruppo ormai chiamato grazie alla penna arguta dello scrittore Gian Luca Favetto “Re del Freak and Roll” . Una serata musicale all’insegna del divertimento e dell’allegria. “I Fanali sono sulle scene da più di 10 anni “come ci ricorda Daniele Chiarella la voce del gruppo “ hanno fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace”. Oltre al polimorfico performer Chiarella,come lui stesso ama definirsi, il gruppo si compone dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio che sono uno strano strumento forse una chitarra, forse un basso forse ha le corde vedrete vi sorprenderà . I Fanali sono però musicisti seri hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indiani della musica Sulle scene da più di 10 anni han fatto tutto e il contrario di tutto, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace. Guidati dal polimorfico performer Daniele Chiarella accompagnato dalle ritmiche di Ector e dai virtuosismi di Lusio, hanno calcato molti tra i più importanti palchi dell’underground italiano sempre rimanendo fedeli al loro freak’n’roll e facendo incetta di premi. Indie al di fuori dei circuiti tradizionali e dai percorsi promozionali stereotipati con un incredibile e coinvolgente presenza live. Imperdibili !Come sempre “Inaffidabili e Snervanti”. Oltre a loro ci saranno letture,musica e i ghiotti manicaretti della birreria di Alessandra e Mirko e dei ragazzi di OASI e molto altro … non mancate…in Stile Lib(e)ro !!!Dario De Vecchis

STILE LIB(e)RO in Festa Venerdì 21 Settembre Serata “POST & PUNK – PAROLE in PUNTA di NOTE ” con Mo nica Seksich e Cinzia Modena. Guest star Roberto MELLE che presenta il suo libro “20 negli 80”!!!

Standard

Possiamo confessarlo che il nuovo incontro di Stile Lib(e)ro 2012 organizzato venerdì 21 settembre nei locali del Circolo Letture Corsare a Borgaro ad iniziare dalle ore 21 e dedicato alla New Wave e al Post Punk e curato da Monica Seksich e Cinzia Modena lo aspettiamo perché il primo organizzato a luglio ci ha incantati! Forse è vero come ricordava Monica in quel magico pomeriggio quando è spuntato “un grumino di nostalgia”.. già quel magico pomeriggio è stato proprio così… Certo è l’impostazione se vogliamo atipica o sperimentale con quel fitto e piacevole dialogo tra le due donne che siamo sicuri ci ricondurrà anche venerdì sera ad un mondo che ogni tanto fa piacere rispolverare e collocare sotto la giusta luce, il giusto valore non solo storico. Perché le parole, i suoni che sono stati protagonisti negli anni ’80 sono anche vite che hanno creduto a quel fermento culturale nel mondo ma anche in Italia e Torino . Un mondo che si è espresso in maniera variegata e stimolante.Un fermento fatto di band musicali, locali che sono stati una delle migliori stagioni di quelle generazioni nate a cavallo degli anni ’60 e ’70 che quando facevano delle scelte erano scelte non solo private ma aperte alle società e che in qualche modo hanno cercato di cambiarla forse anche stravolgerla e perchéallora non c’era solo la “Milano da Bere”!!! Questo si è potrà, siamo sicuri, gustare nella serata anche per l’ospite che Cinzia e Monica hanno chiamato a partecipare : Roberto Melle. Melle ha scritto un libro dal titolo sibillino “20 negli 80 “ che sta spopolando nelle librerie e che come viene presentato è un “ … flusso carsico di (in)sana memorabilia e delle esperienze vissute in prima persona, una sorta di “autobiografia non autorizzata”che riemerge oggi in tutta la sua profonda leggerezza, donando al lettore momenti di sfrontata allegria e sensibilità adolescenziale. Non è un “come eravamo” ma piuttosto “come dovremmo ancora essere”. Siamo di quella generazione che si “sporcava le dita” con i vinili e ci capita ancora di farlo. Siamo quella generazione che ha amato e ama contaminarsi, mischiarsi, mettersi in gioco come facevano i musicisti, i poeti e gli scrittori del tempo e l’aver organizzato questo nuovo incontro è da solo un degno regalo che le due scatenate ragazze hanno donato al nostro Circolo ! Tutta da godere la serata e chi può venga vestito anni ’80 …Ah non dimentichiamo la birreria che allestiamo con ghiotti manicaretti e beveraggio allestita dagli amici Alessandra e Mirko in collaborazione con i ragazzi dell’associazione O.A.S.I. Dario De Vecchis

STILE LIBERO 2012 Giovedì 20 Settembre a Borgaro in via Diaz 15 “La Terra dei Balanta” con padre Armando Cossa coordina Guerrino Babbini. Apericena Solidale dalle ore 20.00 .

Standard

Stile Lib(e)ro 2012 la kermesse di incontri letterari e non solo organizzati dal Circolo Letture Corsare e dall’Uisp River Borgaro dopo il successo della prima serata andata “in scena “ lo scorso giovedì 13 con “Immagini di Copertina” progettata da Alessandro Del Gaudio, organizza domani 20 settembre a partire dalle ore 21 un incontro coordinato da Guerrino Babbini con la presenza di padre Armando Cossa missionario in Guinea . Cossa e Babbini hanno curato la pubblicazione del libro “La terra dei Gamberi e i sentieri dei Balanta” pubblicato dalla casa editrice Parole e Musica nel 2010. Il libro scritto insieme anche a Daniele Chiarella ha fatto conoscere l’impegno di Babbini e dei suoi amici di “Abalalite” portato avanti in Guinea insieme alla popolazione dei Balanta Brassa. Di questi ultimi padre Armando ha descritto al meglio nel capitolo finale del volumetto le tradizioni. L’obiettivo, oltre a coinvolgere i lettori in un atmosfera unica, è stato quello di raccogliere fondi destinati ai progetti in Guinea e in Camerun. E a ciò è legata la presenza di Padre Cossa, che in queste settimane sta compiendo un tour in Europa e in Italia per raccogliere fondi per i vari progetti umanitari che continua a seguire e che nella serata di domani sera presenterà. A questo proposito è stato organizzato un “Apericena Solidale” dal costo di 15 euro che domani sera verrà proposto in via Diaz 15 e preparato dai cuochi Alessandra e Mirko in collaborazione dell’associzione O.A.S.I. . Per partecipare ci si può prenotare ai numeri 3335810808 (Michelangelo Bertuglia) o 3357752455 (Guerrino Babbini) e il ricavato verrà consegnato a padre Cossa. Per il Circolo Letture Corsare Dario De Vecchis